Chi siamo?

L’Apostrofo è un insieme di persone che credono che abbia ancora senso interessarsi agli altri.

Siamo partiti in sei soci nell’ormai lontano 2006, una pazza avventura che è iniziata nella nostra prima sede di Romano d’Ez. Nella foto: Michela, Aldo, Ray, Lucia e Cinzia (più Gianni, il fotografo). 

Una di noi un giorno ha detto “Ho un sogno…”, ad alcuni sono tornate in mente le parole di Martin Luther King e quella dimensione ideale in cui si incontrano le possibilità dell’uomo di essere migliore. 

Trascinati dal senso di quelle parole, spontaneamente abbiamo mobilitato le nostre forze per valutare quanto il sogno potesse diventare realtà concreta.

 Allo stesso modo era ben chiara in noi quanto fosse concreta anche l’esigenza sociale di un nuovo luogo di promozione e integrazione dell’individuo.

Su questi ideali e presupposti è nata e vive tuttora L’Apostrofo

Da un punto di vista economico e giuridico L’Apostrofo è una cooperativa sociale ONLUS (organizzazione non lucrativa di utilità sociale) cioè un ente che opera nel sociale in base alle leggi previste nel nostro paese e che prevede quindi che ogni utile sia impiegato unicamente a fini mutualistici.

E’ di tipo “B”, cioè di produzione lavoro e per l’inserimento lavorativo di persone diversamente abili o in situazioni di disagio sociale.

Nel corso degli anni abbiamo anche ottenuto le certificazioni di qualità aziendale CSQ e IQnet.

 

Scroll to Top